Messaggio del Presidente dell’Unitre Nazionale


Torino, 10 settembre 2020
Prot. 198/GC/ep
Ai Presidenti, ai Consigli Direttivi, agli Associati, ai Docenti e ai Volontari
delle Sedi UNITRE

Amiche e amici carissimi,
buon giorno.

Pure in mezzo a mille difficoltà, molte Sedi UNITRE si apprestano a dare inizio al nuovo Anno Accademico e numerosi sono gli inviti che già mi arrivano a presenziare alle cerimonie di apertura.
Altre Sedi purtroppo non potranno al momento riaprire, se non forse agli inizi del 2021; pochissime altre saranno costrette a saltare questo anno per la difficoltà a reperire gli spazi necessari.
È un problema che ci accomuna alle Scuole di ogni ordine e grado e alle Università, che colpisce la formazione e l’educazione, e la nostra azione di volontariato nella promozione sociale e culturale.
Tanta è la tristezza, ma più forte ancora è la fiducia nell’instancabile forza vitale della nostra Associazione, la cui vita ha continuato a scorrere nei mesi bui dell’isolamento fisico e delle restrizioni e che ora, alimentata dalla Vostra generosità operativa, risorge dalle asprezze dell’emergenza.
Ringrazio per gli inviti ricevuti da ogni parte d’Italia, ma non sarò fisicamente presente con Voi, con il cuore certamente sì; per una scelta che vuol tenere conto della particolare situazione, intendo rivolgere coralmente on line il tradizionale affettuoso saluto per l’inizio del nuovo anno a tutte le UNITRE, a quelle in apertura, a quelle che apriranno con qualche mese di ritardo, e alle Sedi impossibilitate, loro malgrado, ad aprire.
A tutti comunico i sentimenti profondi della mia stima e del mio affetto, in ciò concorde con gli amici e colleghi dell’Ufficio di Presidenza e della Segreteria Nazionale, che nei tempi duri della pandemia hanno mantenuto e mantengono vivi i rapporti con Voi.
Come ebbi a scrivere in occasione della chiusura anomala e inopinata causa Coronavirus, ora “ci attende un anno di transizione pieno di incognite ma, se vogliamo, anche invitante per le sfide che dovremo raccogliere, e non solo noi dell’Università delle Tre Età, ma il mondo civile intero a ogni livello.”
A tutti auguri, auguri di cuore.
Noi ci siamo, con i nostri valori, la nostra tradizione, la fede indefessa ell’opera di educazione e formazione culturale, sociale e civile che UNITRE in modo esemplare promuove da cinquanta anni.

Un forte abbraccio

Gustavo Cuccini
Presidente UNITRE Nazionale